Ultima modifica: 13 settembre 2016

Staff di Direzione

image_pdfimage_print

Funzioni

La struttura di staff della Direzione  gestisce e presidia funzioni trasversali e comuni a tutta l’organizzazione; hanno il compito di indirizzare e coordinare la definizione degli obiettivi, fornire linee guida ed indirizzi, supportare le funzioni di programmazione, monitoraggio e controllo delle attività, garantire il necessario supporto alle scelte ed alle azioni intraprese.

Composizione

Nominativo Incarico
Dott.ssa Rosanna Maci
Dirigente Scolastico
e-mail:brrf010008@istruzione.it
Il dirigente scolastico assicura la gestione unitaria dell’istituzione, ne ha la legale rappresentanza, è  responsabile della gestione delle risorse finanziarie e strumentali e  dei risultati del servizio. Nel rispetto delle competenze degli organi  collegiali scolastici, spettano al dirigente scolastico autonomi poteri  di direzione, di coordinamento e di valorizzazione delle risorse umane.
In particolare il dirigente scolastico organizza l’attività scolastica  secondo criteri di efficienza e di efficacia formative ed è titolare  delle relazioni sindacali.
Nell’esercizio delle proprie  competenze  il dirigente  scolastico promuove gli interventi per assicurare la qualità dei processi formativi e la collaborazione delle risorse culturali,  professionali, sociali ed economiche del territorio, per l’esercizio  della libertà di insegnamento, intesa anche come libertà di ricerca e  innovazione metodologico-didattica, per l’esercizio della libertà di  scelta educativa delle famiglie e per l’attuazione del diritto  all’apprendimento da parte degli alunni.
Nell’ambito delle funzioni attribuite alle istituzioni scolastiche,  spetta al dirigente l’adozione dei provvedimenti di gestione delle  risorse e del personale Nello svolgimento delle proprie funzioni organizzative e  amministrative il dirigente può avvalersi di docenti da lui individuati,  ai quali possono essere delegati specifici compiti, ed è coadiuvato dal Direttore Dei servizi generali ed amministrativi, che sovrintende, con autonomia  operativa, nell’ambito delle direttive di massima impartite e degli  obiettivi assegnati, ai servizi amministrativi ed ai servizi generali  dell’istituzione scolastica, coordinando il relativo personale.
Il dirigente presenta periodicamente al consiglio di circolo o al  consiglio di istituto motivata relazione sulla direzione e il coordinamento dell’attività formativa, organizzativa e amministrativa al  fine di garantire la più ampia informazione e un efficace raccordo per l’esercizio delle competenze degli organi della istituzione
Marisa Iavasile Direttore dei servizi generali e amministrativi
e-mail:brrf010008@istruzione.it

Il D.S.G.A   sovrintende ai servizi amministrativo-contabili e ne cura l’organizzazione. Ha autonomia operativa e responsabilità diretta nella definizione ed esecuzione degli atti amministrativo-contabili, di ragioneria e di economato, anche con rilevanza esterna.
Il D.S.G.A è il capo del personale A.T.A. posto alle sue dirette dipendenze e a lui è demandata la gestione delle risorse umane in termini di permessi, ferie, malattie, sostituzioni, turnazione, spostamenti e quant’altro attinente alla normale vita d’ufficio.
Ai sensi e per gli effetti dell’art. 25 bis D. L.vo 29/93 e successive modificazioni ed integrazioni, il Direttore coadiuva il Dirigente nelle proprie funzioni organizzative e amministrative.
Prof. Alberto Rosato

Prof. Nicola Serratì

Collaboratori Dirigente

  • Coordinamento aspetti organizzativi quali:
    •  Diffusione comunicazioni ai docenti e controllo presa visione circolari;
    •  Raccolta e autorizzazione dei cambi d’orario di colleghi all’interno della stessa giornata o settimana;
    •  Gestione dei permessi brevi
    •  Rapporti con il personale ausiliario e segnalazione eventuali problemi al Direttore dei Servizi Generali e Amministrativi;
    •  Rapporto con i genitori eletti nel Consiglio di Istituto e nei Consigli di Classe;
    •  Diffusione delle comunicazioni alle famiglie;
    •  Organizzazione spazi riunioni;
    •  Ricognizione, prima valutazione e segnalazione al Dirigente Scolastico di problematiche generali riguardanti tutte le sedi;
  • Funzione di sostituzione  del Dirigente Scolastico in caso di assenza o di  impedimento;
  • Collaborazione con i docenti che hanno ricevuto l’incarico di funzioni strumentali, con le commissioni di  lavoro e con i referenti di ambiti specifici;
  • Ricognizione, prima valutazione e segnalazione al Dirigente Scolastico di problematiche generali;
  • Deleghe specifiche e temporanee, affidate dal Dirigente Scolastico;