Ultima modifica: 7 ottobre 2019
Istituto Professionale "F.L. Morvillo Falcone" > News > La Notte dei Ricercatori 27 settembre 2019

La Notte dei Ricercatori 27 settembre 2019

image_pdfimage_print

GLI ALUNNI DEL “MORVILLO FALCONE” PARTECIPANO ALL’EVENTO “LA NOTTE DEI RICERCATORI” ORGANIZZATO DA ERN-APULIA PRESSO LA CITTADELLA DELLA RICERCA DI BRINDISI

Il 27 Settembre scorso una rappresentanza di alunni dell’I.P.S.S.S. “Morvillo Falcone” di Brindisi ha preso parte all’evento organizzato dall’ERN-APULIA, dal titolo “La notte dei ricercatori”, presso la Cittadella della Ricerca di Brindisi. L’evento ha previsto una serie di visite guidate nei vari centri di ricerca, seminari formativi, talk ispirativi, workshop, approfondimenti e laboratori nei vari settori della tecnologia, dell’innovazione e della sostenibilità ambientale. Il tutto nell’ambito delle iniziative legate al tema del clima, della lotta per contrastare e affrontare efficacemente i cambiamenti climatici e alla promozione di possibili soluzioni che possono aiutare il pianeta. I ragazzi, opportunamente motivati e fortemente entusiasti, già nei giorni precedenti la manifestazione di venerdì hanno avuto modo di fermarsi a riflettere, grazie alla disponibilità offerta dalla Dirigente Scolastica, Dott.Ssa IRENE ESPOSITO, sull’alta valenza dell’iniziativa e del tema. Grazie al supporto del corpo docente coinvolto nell’iniziativa, l’analisi riflessiva è partita dalla visione di alcuni filmati della giovane attivista Greta Thunberge dal “Vertice delle Speranze” ovvero il “Climate Action Summit 2019”tenutosi a New York, nel palazzo delle Nazioni Unite che segna un vero momento storico: si tratta, infatti, in assoluto del primo vertice su questo tema, organizzato dall’ ONU, che coinvolge i giovani. Attualmente, purtroppo, sta calando l’impegno degli Stati per fermare il surriscaldamento del pianeta e, gli anni dal 2015 al 2019, sono stati i più caldi di sempre. <<Per questo i potenti della Terra devono passare dalle parole ai fatti, assumendo precisi impegni>>; questo lo slogan da noi tutti  fortemente condiviso. Particolarmente interessanti sono stati i talk ispirativi e i laboratori dal titolo “Le 100 innovazioni tecnologiche del futuro”, “Cosa sta succedendo al clima” e“Memoria tecnologica e ingegneria del territorio”, da cui si è potuto evincere e constatare come anche il nostro Paese e la nostra stessa città, ultimamente, stiano facendo dei passi in avanti, investendo sulle energie rinnovabili e sull’innovazione tecnologica. Una vera e propria esperienza sul campo dunque, quella definita dai ragazzi, accompagnati dai docenti Bisanti e Pisani, che hanno avuto l’opportunità di visitare e partecipare attivamente ad alcune attività laboratoriali tra cui il laboratorio “Sol e Gel” davvero molto interessante, grazie anche ad alcuni risvolti pratici nel campo di uno degli indirizzi specifici di settore della nostra scuola , l’Odontotecnico; la mostra sul recupero della plastica e le visite isole tecnologiche: Enea, Cetma, Ceda, DTA e partner esterni tra cui il Planetario del Parco Astronomico San Lorenzo di Casarano che ha consentito un’affascinante e coinvolgente osservazione degli astri con telescopi. Altrettanto proficua la tavola rotonda dal titolo “Il ruolo della Ricerca e Innovazione per lo Sviluppo Sostenibile del territorio” e il dibattito conclusivo tra rappresentanti delle autorità locali, esperti, ricercatori, ingegneri e docenti che ha avuto seguito.