Ultima modifica: 11 novembre 2019

News


image_pdfimage_print
11 novembre 19

… QUESTO NON E’ AMORE


Contenuti

Si è tenuto oggi, 11 novembre, l’incontro organizzato dalla Polizia di Stato in collaborazione con l’IPSSS Morvillo Falcone, dal titolo “…questo non è amore”, presso l’auditorium dell’Istituto scolastico.

La madre di Noemi Durini, Imma Rizzo, ha incontrato gli studenti di Brindisi e San Vito dei Normanni. Hanno accolto l’invito della dirigente, Irene Esposito, anche i genitori di Melissa Bassi e le sue amiche-sorelle, Azzurra e Selena.

Toccanti la Lettera di Noemi, parole che mamma Imma ha scritto come se a parlare fosse Noemi, e il lungo applauso degli studenti che hanno colto il messaggio di quelle parole, culminato in un abbraccio ai genitori di Noemi e Melissa.

Alla manifestazione hanno preso parte il questore Ferdinando Rossi, il prefetto Umberto Guidato, il procuratore capo Antonio De Donno, il provveditore agli studi Giuseppina Lotito, l’assessore ai Servizi sociali del Comune di Brindisi, Isabella Lettori, la presidente della Commissione alle Pari opportunità Anna Maria Calabrese e l’avvocato Vita Cavaliere, componente della stessa commissione, la psicoterapeuta Isabella D’Attoma.

Il video della manifestazione

 

Allegati


6 novembre 19

CIRCOLARE A.S. 2019/2020: QUESTO NON E’ AMORE


Contenuti

La Polizia di Stato, in collaborazione con l’IPSSS Morvillo Falcone, organizza l’incontro “…questo non è amore” nella giornata di lunedì 11 novembre dalle ore 10 alle ore 12 presso l’auditorium dell’Istituto scolastico.

Allegati


28 ottobre 19

La morte non è niente


Contenuti

La morte non è niente. Non conta.
Io me ne sono solo andato nella stanza accanto.
Non è successo nulla.
Tutto resta esattamente come era.
Io sono io e tu sei tu
e la vita passata che abbiamo vissuto così bene insieme è immutata, intatta.
Quello che eravamo prima l’uno per l’altro lo siamo ancora.
Chiamami con il vecchio nome familiare.
Parlami nello stesso modo affettuoso che hai sempre usato.
Non cambiare tono di voce,
Non assumere un’aria solenne o triste.
Continua a ridere di quello che ci faceva ridere,
di quelle piccole cose che tanto ci piacevano quando eravamo insieme.

Sorridi, pensa a me e prega per me.
Il mio nome sia sempre la parola familiare di prima.
Pronuncialo senza la minima traccia d’ombra o di tristezza.
La nostra vita conserva tutto il significato che ha sempre avuto.
È la stessa di prima,
C’è una continuità che non si spezza.
Cos’è questa morte se non un incidente insignificante?
Perché dovrei essere fuori dai tuoi pensieri solo perché sono fuori dalla tua vista?
Non sono lontano, sono dall’altra parte, proprio dietro l’angolo.
Va tutto bene; nulla è perduto.
Un breve istante e tutto sarà come prima.
E come rideremo dei problemi della separazione quando ci incontreremo di nuovo.

(HENRY SCOTT HOLLAND, Maggio 1910)

 

 

 

Allegati


28 ottobre 19

Autismo e dintorni – rinvio


Contenuti

A seguito del grave evento luttuoso che ha colpito la nostra scuola in data odierna, siamo costretti a rinviare l’incontro sull’autismo previsto per domani, 29 ottobre alle ore 16. Oggi abbiamo perso una collega in un gravissimo incidente stradale.

Rinviamo. Perdonateci.

Irene Esposito, Morvillo Falcone Brindisi

 

 

 

Allegati


18 ottobre 19

Patto Lettura San Vito dei Normanni


Contenuti

L’IPSSS “F. L. Morvillo Falcone” ha sottoscritto il “Patto per la Lettura della città di San Vito dei Normanni“, volto a rafforzare la sinergia tra le scuole, le associazioni del territorio e l’Unità organizzativa Biblioteca e Servizi educativi culturali e sportivi, che reputano la conoscenza un bene comune e il valore sociale dei libri un elemento chiave della crescita personale, culturale e civile.

A sottoscrivere il patto, oltre al Comune di San Vito dei Normanni e al nostro Istituto, la Biblioteca Comunale “Giovanni XXIII”, l’Istituto di Istruzione Secondaria Superiore Marzolla-Leo-Simone-Durano, la Biblioteca Pubblica “San Benedetto”, il Primo ed il Secondo Istituto Comprensivo e l’UNITRE, Università delle Tre Età.

Per maggiori info visitate la pagina Facebook

https://www.facebook.com/Patto-Lettura-San-Vito-dei-Normanni-110147467049479/

 

 

Allegati


17 ottobre 19

Autismo e Dintorni


Contenuti
Allegati


16 ottobre 19

Fustanella – Il ponte che unisce l’Adriatico


Contenuti

L’Agenzia Nazionale della Diaspora della Repubblica d’Albania, in collaborazione con il Ministro dello Stato Albanese per la Diaspora Dr. Pandeli Majko, il Polo Biblio Museale della Puglia, Integra Solidale e il Comune di Otranto, organizza nel Castello Aragonese di Otranto, sabato 19 ottobre 2019 un incontro etnoculturale che vedrà insieme gli Arbëreshë d’Italia, per confrontarsi e discutere sugli elementi culturali, antropologici, storici e folkloristici che hanno unito e distinto nei secoli e continuano ad unire e distinguere oggi Italia e Albania.

L’evento vuole mettere in evidenza la peculiarità ed i costumi tipici popolari, soprattutto dell’abito femminile “Fustanella” e dei balli tradizionali delle zone in cui gli Arbëreshë risiedono.

Di alto profilo la partecipazione istituzionale che vedrà la presenza del Ministro della Cultura Albanese Sig.ra Elva Margariti, il direttore esecutivo dell’Agenzia Nazionale della Diaspora della Repubblica d’Albania Dritan Delija, Loredana Capone, Assessore all’Industria turistica e culturale, Gestione e valorizzazione dei beni culturali della Regione Puglia, Giovanni Manoccio, Delegato del Presidente della Regione Calabria all’Immigrazione, Klodiana Cuka, Direttore Esecutivo di Integra Solidale, Luigi De Luca, Direttore del Polo Biblio Museale di Lecce, Etleva Kondi, Vice Sindaco di Durazzo, Pierpaolo Cariddi, Sindaco di Otranto.

Presenti anche le scuole con Irene Esposito, Dirigente Istituto Professionale per i Servizi Sociali “F.L. Morvillo Falcone” Brindisi, Gabriella Margiotta, Dirigente Liceo Classico “Francesca Capece” Maglie, Paolo Aprile, Dirigente IPSSEOA Otranto.

Allegati


13 ottobre 19

Giornata Nazionale delle Famiglie al Museo


Contenuti

Il 13 ottobre l’IPSSS “F. L. MORVILLO FALCONE” di Brindisi ha partecipato alla “Giornata Nazionale delle Famiglie al Museo” presso il Museo “Ribezzo” di Brindisi.

L’iniziativa nasce con lo scopo di avvicinare le famiglie alla conoscenza del patrimonio artistico e culturale dei grandi e piccoli Musei Italiani. Un magico viaggio nel tempo per grandi e piccoli che, tra curiosità e storia, contribuisce ad arricchire la formazione personale e la cultura di ciascuno di noi.

I ragazzi della classe 3^ B del Settore Servizi Socio-Sanitari hanno attivato un laboratorio di attività tattili – sensoriali al fine di stimolare, nei bambini partecipanti ai laboratori, creatività, immaginazione ed emozione.

Le ragazze della classe 5^ A del settore Moda invece, accompagnate dai docenti di Indirizzo, hanno provveduto alla progettazione e alla realizzazione, in vista dell’evento, di tre abiti dopo un attento e accurato studio della storia dell’epoca. Alcune di loro sono impegnate ad illustrare ai visitatori e ai partecipanti ai laboratori non solo gli abiti realizzati ma anche la Storia del Costume nell’epoca dei Messapi; altre ragazze hanno realizzato un’interessantissima linea del tempo da illustrare e spiegare ai bambini; altre ancora hanno indossato gli abiti realizzati per l’occasione.

Esposti anche alcuni lavori creati dai nostri studenti nell’ambito del laboratorio di ceramica attivo a scuola.

Allegati


10 ottobre 19

CIRCOLARE A.S. 2019/2020: CORSO DI FORMAZIONE STESURA PEI


Contenuti

IN ALLEGATO.

Allegati


7 ottobre 19

Visita Guidata Museo Archeologico “F. RIBEZZO” di Brindisi


Contenuti

Il 19 Settembre 2019 la classe IV B del Settore Servizi Socio-Sanitari dell’I.P.S.S.S. “F. L. MORVILLO FALCONE” di Brindisi, accompagnata dai proff. SIRAGUSA MARIA GRAZIA e MUSCOGIURI COSIMO, si è recata presso il Museo Archeologico “Francesco Ribezzo” di Brindisi per partecipare alla presentazione della mostra allestita fino al 5 luglio 2020 nell’ Aeroporto del Salento, dal titolo: “Nel mare dell’intimità. L’Archeologia subacquea racconta il Salento”. L’evento organizzato in rete con altri musei del Salento è stato per le nostre alunne una importante occasione per approfondire la conoscenza del nostro territorio (IV sec. A.C. al II sec. D.C), in particolare il suo rapporto con il mare e i popoli che vivono lungo le coste del Mediterraneo. Attraverso l’archeologia subacquea e i suoi reperti, insieme a contenuti multimediali inediti, arte contemporanea e narrazioni, la mostra, promossa da Regione Puglia – Assessorato all’industria turistica e culturale, in collaborazione con Aeroporti di Puglia e Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le province di Brindisi Lecce e Taranto -, rappresenta un’ideale veleggiata lungo le rive della nostra terra e restituisce la ragnatela delle rotte e degli intensi rapporti che l’hanno coinvolta, rendendola nei secoli “porta d’Italia”. La mattina trascorsa al Museo ha rappresentato per le alunne del Morvillo che vi hanno partecipato, apprezzandone in pieno lo splendore insieme ad alunni di altre scuole secondarie della città, non solo unapreziosa fonte di arricchimento culturale, ma un’esperienza di crescita della propria identità favorendo e stimolando l’immaginazione e la suggestione. Inoltre, ha contribuito a rafforzare in ciascuna di loro la presa di coscienza di come questo grande patrimonio artistico costituisca una grande ricchezza per l’intera comunità.

Allegati